Caso di studio, l'Università di Bristol, pressione del liquido Amplificazione

Caso di studio, l'Università di Bristol, pressione del liquido Amplificazione

Caso-studio-Bristol-University-liquido-pressione-amplificazione

Il consumo di energia per il raffreddamento dell'Università di Bristol è in aumento, al punto che, nel 2006, il suo carico elettrico di picco estivo è stato pari a quello di metà inverno. Per invertire questa tendenza, l'Università ha ideato metodi più efficienti dal punto di vista energetico per la fornitura di acqua refrigerata e politiche per il controllo dell'aria condizionata.Il sito pilota per l'acqua refrigerata è stato l'edificio Dorothy Hodgkin altamente servito, dove rappresentava il 36-40% dell'elettricità normale consumo. Per ridurre questo problema, al refrigeratore principale è stata aggiunta una pompa di amplificazione della pressione del liquido (LPA) per creare una pressione di uscita costante. Ciò riduce il carico del compressore e consente all'impianto di funzionare entro parametri di progettazione ottimali, indipendentemente dalle condizioni ambientali. Il carico più uniforme dovrebbe anche prolungare la durata e richiedere meno unità e parti di ricambio. Inoltre, il Building Energy Management System (BEMS) è stato modificato per ottimizzare il carico e sono stati installati azionamenti a velocità variabile sulle pompe primarie dell'acqua refrigerata. Il costo totale del progetto è stato di £ 71,950.

Scarica il documento completo >> Caso-studio-Bristol-University-liquido-pressione-amplificazione

I commenti sono chiusi.



BISOGNO DI AIUTO? Clicca qui per la guida in linea